Il territorio sabino della provincia di Rieti e’ ricco di tutte le attrazioni che un turista, anche esigente, puo’ sperare di trovare in un’area concentrata in pochi chilometri. Si spazia tra arte e archeologia, naturalismo e religione, benessere e tradizioni. Sommariamente guidiamo il turista atrraverso 3 generi di itinerari, senza dimenticare che possono essere complementari.

Itinerari Religiosi

Santuari francescani di Rieti: nel 2003 quando è stato inaugurato, il Cammino di San Francesco era localizzato solo nel territorio della conca di Rieti, la Valle Santa reatina, in un’area di 80 km. Oggi il Cammino è stato integrato con altre tappe che hanno avuto un ruolo importante nella vita del Santo. Le principali si snodano attraverso i santuari di: Fonte Colombo, S. Maria della Foresta, S.Giacomo a Poggio Bustone, immerso in una natura che somiglia a quella del tempo di Francesco, Greccio.
www.camminodifrancesco.it

Itinerari Archeologici

Numerosi siti archeologici sparsi per la Sabina testimoniano dell’importanza di questo territorio per Roma (ricordiamo i re ed imperatori sabini). Citiamo solo alcuni tra i più significativi: Monteleone Sabino, con i resti dell’antica città romana Trebula Mutuesca, Montopoli, con i ruderi della Villa Pollione e della Villa detta di Varrone. Lucus Feroniae, nel comune di Fiano Romano, Cantalupo , con il sito archeologico di Colle San Giovanni , su cui sorge la piccola chiesa di S. Adamo, risalente al 1150.

Itinerari Naturalistici

Tutta la Sabina è uno splendido parco naturalistico che conserva ancora una natura incontaminata e paesaggi mozzafiato, da cui emergono resti archeologici, eremi e monasteri, in una mescolanza di ambiente, storia , arte e religione.

  • Salisano, bosco monumentale de “La Cipresseta”.
  • Monte Soratte, con la sua Riserva Naturale.
  • Riserva Naturale di Nazzano,Tevere-Farfa, il paradiso dei bird-watcher.
  • Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile, con le Sorgenti di Santa Susanna, resti di Villa romana ed il Faggio di San Francesco
  • Parco Regionale dei Monti Lucretili e Valle del Turano, su cui si affacciano i bei borghi di Castel di Tora e Colle di Tora e come Rocca Sinibalda, con il suo borgo antico ed un bel castello.

Sorgenti d’acqua in Sabina

  • Sorgente termale di Sant’Angelo -Terme di Cotilia (P.zza Pio IX – Castel Sant’Angelo-Rieti)
  • Sorgente termale di Cretone (Via dell’Acqua sulfurea – Palombara Sabina )
  • Sorgente termale di Rieti – Antiche fonti di Cottorella (Via Fonte Cottorella, 19 -Rieti )

Da non dimenticare…

Una visita è d’obbligo ad Amatrice, famosa per la pasta ‘all’amatriciana’.
Leonessa, uno dei più bei paesi della provincia di Rieti.
Labro, borgo medievale, posto incantevole, con un bellissimo panorama sul lago di Piediluco e la pianura reatina.
Rieti la città centro geografico dell’Italia, caratterizzata dalla bellezza del paesaggio e dalla quiete dei luoghi, con pregevoli testimonianze del suo passato, circondata dalla cinta muraria medievale, le sue numerose Chiese e Palazzi e la Rieti sotterranea, un percorso nelle cantine di alcuni palazzi della centrale via Roma, dove si osservano i resti dell’antica via Salaria, risalenti al III secolo a.C.